Torna alle destinazioni

Dodecaneso & Rodi


Dodecaneso & Rodi
Karpathos, Kassos, Kastelorizo, Kos e Kalymnos: senza dubbio la 'k' ha la supremazia assoluta in questo arcipelago. Ma questa curiosità non è l’unico tratto distintivo dell’arcipelago. Case imbiancate a calce, cielo azzurro, uliveti, fichi, il blu intenso del mare: queste isole, che offrono questo e molto altro, sono il luogo ideale per chi cerca una vacanza dai ritmi tranquilli, o un noleggio barca in Grecia in cui riscoprire uno stile di vita tradizionale. Se le parole ‘spiaggia’ e ‘vita all’aperto’ corrispondono alla vostra idea di vacanza, in queste isole troverete strutture turistiche adatte a ogni vostra esigenza. Circondati da millenni di storia, potrete gustare una cucina dagli aromi mediterranei e dedicarvi alle attività sportive acquatiche che più vi appassionano. Impossibile non visitare queste dionisiache isole greche da paradiso all’estremo oriente delle Isole Egee.

Rodi
La bellissima isola di Rodi è un vero must e più di tutte le isole greche porta il visitatore a viaggiare nel tempo. Oltre alle sue meravigliose spiagge l’isola è nota per i suoi bei villaggi tradizionali e per la più grande città medievale abitata d’Europa, la città di Rodi, che compare nella lista del patrimonio dell’umanità dell’UNESCO. Le origini della città di Rodi fanno parte della storia dell’umanità: l’antica città fu progettata nel 408 a.C. Oggi, il centro storico della città è un labirinto di vicoli e piazzette formicolanti di vita su cui si affacciano edifici bizantini, turchi e latini ed è circondato da mura possenti. La città nuova è ricca di meraviglie antiche e moderne: qui sorge l’acropoli di Rodi, che accoglie uno stadio restaurato del II secolo e il Tempio di Apollo Pizio. Inoltre i visitatori godranno dell’intensa vita notturna di più di 600 bar e discoteche, rappresentazioni moderne dell’antico spirito dionisiaco greco.

Kos
Madrepatria di Ippocrate, il padre della medicina, per l’importanza dei suoi siti archeologici l’isola di Kos è seconda solo a Rodi. Le innumerevoli testimonianze archeologiche di epoca classica, ellenistica e romana ritrovate durante gli scavi sono sparse per tutta la città. Oltre al Museo Archeologico, interessanti da visitare sono l’antica agora, le rovine del Tempio di Afrodite, il Tempio di Ercole e una basilica cristiana del V secolo. Ma il monumento più significativo di Kos è il castello dei Cavalieri, che domina la città dall’alto. Molte le imbarcazioni a disposizione di Media Ship Charter in questa incantevole isola.

Nesyros
L’isola vulcanica di Nisyros è una delle più strane e affascinanti isole greche, un'insolita mescolanza di vegetazione lussureggiante e di estesi paesaggi vulcanici, lunari e brulli. Mandraki, il centro principale dell’isola, è una bella cittadina dalle case ocra e turchesi, con un bel monastero del XIV secolo, il Moni Panagias Spilianis (Monastero della Vergine della Grotta) costruito in cima alla scogliera in cui sono custoditi diversi antichi oggetti sacri. Ma l’isola è interessante soprattutto per il vulcano che la originò, una montagna che misurava in origine 850 m di altitudine, il cui centro crollò circa 30/40.000 anni fa in seguito a tre violente eruzioni. I villaggi di Emboreios e Nikea sorgono al margine della caldera e da essi si aprono straordinarie vedute dell’interno del cratere. Mentre Emboreios si presenta come un semplice villaggio con pochi abitanti, Nikea è invece un paesino molto grazioso e nonostante conti solo 50 abitanti è molto attivo e vivace. Le sue case di un bianco abbagliante si aprono su bellissimi giardini e la piazza principale è pavimentata da un bel mosaico di ciottoli.

Patmos
Se il vostro viaggio alle isole risponde a un'esigenza di tipo spirituale dovete visitare Patmos. Su quest’isola San Giovanni scrisse l’Apocalisse, l’ultimo libro del nuovo testamento. Oggi Patmos è un importante luogo di pellegrinaggio per i cristiani ortodossi e cattolici, oltre che una meta turist